Accedi all'area riservata





Hai perso la password?
facebook

Contattaci

Detassazione marchi e brevetti
Condividi su:  
   
- +

La Legge di Stabilità 2015, dai commi 37 a 45, stabilisce per le imprese un incentivo fiscale per l’utilizzo di marchi e brevetti.

La norma, denominata “patent box” , prevede la detassazione dei redditi derivanti dall’utilizzo di:

  • opere dell’ingegno;
  • brevetti industriali;
  • marchi di impresa;
  • processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico.

Per cinque periodi sociali, una percentuale[1] dell’importo calcolato sulla base del “rapporto tra i costi di attività di ricerca e sviluppo sostenuti per il mantenimento, l’accrescimento e lo sviluppo del bene immateriale e costi complessivi sostenuti per produrre tale bene” , così come ulteriormente indicato nella bozza del Decreto investimenti, non concorre alla formazione del reddito complessivo, anche ai fini Irap.

La stessa norma ha inoltre previsto che la plusvalenza derivante dalla cessione di suddetti beni non concorre alla formazione del reddito complessivo, purchè il 90% di tale cessione, entro la fine del secondo periodo di imposta successivo, sia reinvestito in manutenzione e sviluppo di altri beni immateriali.

 

[1]

Anno

Beneficio

2015

30%

2016

40%

Anni successivi

50%